L’alimentazione

Laboratorio: riconoscimento dei principi nutritivi

Gruppo n°2
Nomi e Cognomi: Benedetta Magri, Eros Fogagnolo, Diego Palmieri
Classe: 2^B Data: 11/04/2015

1) Individuare l’amido negli alimenti

L’AMIDO
Ingredienti e materiali: acqua, tintura di iodio, piatto di plastica, mela, banana, patata, fagioli, riso, pipetta e frumina
Procedimento: Abbiamo messo una goccia di tintura di iodio, che avevamo prelevato dalla boccetta con la pipetta, nel piatto di plastica: il colore era di un rosso mattone. Aggiungendo poi dell’acqua abbiamo osservato che in presenza di amido e acqua la tintura di iodio cambia il proprio colore.
Senza perdere tempo, abbiamo versato un’altra goccia di tintura di iodio sulla frumina e abbiamo sperimentato che con la frumina il suo colore diventa nero, e poi noi stessi abbiamo fatto alcune ipotesi sul risultato dell’esperimento dell’amido e dello iodio:
IPOTESI RISULTATO FINALE
La patata è piena di amido, e quindi dovrebbe cambiare colore  – la patata è diventata nera
La mela non contiene amido –  Sì, è vero: non ha cambiato colore
La banana, non contiene amido  – No, non è vero, perché la banana ha cambiato un po’ il colore da rosso a nero: contiene un po’ di amido
La frumina ha amido –  Sì, è vero
Il riso contiene amido –  Sì, è vero

OSSERVAZIONI: è possibile rilevare la presenza di amido negli alimenti grazie alla tintura di iodio: se esso infatti cambia il colore a contatto con l’alimento, significa che c’è amido, altrimenti non c’è. Quindi la frumina, la banana, la patata e il riso contengono amido.

Riconoscimento dei glucidi

Gruppo n°3
Nomi e Cognomi: Francesca Lucchin, Nico Pavani, Filippo Suppion, Jaskirat Singh
Classe: 2^B Data: 17/04/2015
Riconoscimento sui principi nutritivi: carboidrati
Materiale occorrente:
• reattivo di feeling “A” e “B”
• acqua distillata
• bustina di dolcificante contenuto fruttosio
• succo d’arancia
• zucchero da cucina
• miele
• amido
• 6 provette
• piastra riscaldante
• un becher da 500 ml
• pinza per provette.

Procedimento:
1) Contrassegnare le provette con A B C D E F. Mettere in ordine nelle provette circa 2-3 ml di acqua distillata, dolcificante contenuto di fruttosio, succo d’arancia, miele, zucchero da cucina, amido.
2) Mescolare 10 ml di reattivo di feeling “A” con 10 ml di reattivo di feeling “B”.
3) Aggiungere in ciascuna provetta 1 ml di soluzione di reattivo di feeling (A+B).
4) Riscaldare a 100°C a bagnomaria per 10 minuti, sulla piastra riscaldante.
5) Registrare le osservazioni.

Osservazioni prima di mettere le provette sulla piastra riscaldante
-Nella provetta A contenente l’acqua distillata+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è azzurro.
-Nella provetta B contenente il dolcificante contenuto di fruttosio+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è giallo scuro.
-Nella provetta C contenente il succo d’arancia+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è rossastro/marrone.
-Nella provetta D contenente il miele+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è azzurro.
-Nella provetta E contenente lo zucchero da cucina+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è verde chiaro smorto.
-Nella provetta F contenente l’amido+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è blu sfumato all’azzurro.

Osservazioni dopo aver messo le provette sulla piastra riscaldante:
-Nella provetta A contenente l’acqua distillata+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è azzurro.
-Nella provetta B contenente il dolcificante contenuto di fruttosio+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è marrone scuro/rossastro.
-Nella provetta C contenente il succo d’arancia+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è arancione scuro.
-Nella provetta D contenente il miele+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è azzurro scuro.
-Nella provetta E contenente lo zucchero da cucina+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è marrone/verdastro.
-Nella provetta F contenente l’amido+ la soluzione del reattivo di feeling, il colore è blu sfumato all’azzurro, con un deposito bianco.

Conclusione:
Sapendo che il reattivo di feeling A e B mette in evidenza la presenza di carboidrati (zuccheri); si può concludere che in alcuni alimenti, come: il dolcificante contenuto fruttosio, il succo d’arancia, il miele e lo zucchero da cucina hanno gli zuccheri. Invece l’acqua distillata e l’amido non ne contengono.

20150417_09443820150417_09444920150417_09445820150417_09450720150417_09452020150417_09452820150417_09340620150417_093728

I principi nutritivi

La nostra indagine

A tipical dinner and sweet in Uk 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...